Vai al contenuto


Foto

SIAE


  • Per cortesia connettiti per rispondere
3 risposte a questa discussione

#1 lagiudecca

lagiudecca

    Advanced Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 157 messaggi

Inviato 07 luglio 2016 - 10:52

Buongiorno. Vorrei depositare in SIAE un po' di mie elaborazioni di canti popolari. So che bisogna iscriversi (intorno ai 280 euro compreso primo anno) e pagare la tassa annuale (intorno a 150 euro), poi pagare per ogni deposito (intorno ai 15 euro a brano).

La domanda è questa: quanto "rende" poi il tutto? Non che debba fare chissà quali soldi, ma almeno rientro delle spese? Quanto è pagata ogni esecuzione? Sì, perchè avrei anche un coro che mi canterebbe questa armonizzazioni...

Grazie!

#2 rinomusic

rinomusic

    Advanced Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 319 messaggi

Inviato 08 luglio 2016 - 01:21

Buongiorno. Vorrei depositare in SIAE un po' di mie elaborazioni di canti popolari. So che bisogna iscriversi (intorno ai 280 euro compreso primo anno) e pagare la tassa annuale (intorno a 150 euro), poi pagare per ogni deposito (intorno ai 15 euro a brano).

La domanda è questa: quanto "rende" poi il tutto? Non che debba fare chissà quali soldi, ma almeno rientro delle spese? Quanto è pagata ogni esecuzione? Sì, perchè avrei anche un coro che mi canterebbe questa armonizzazioni...

Grazie!

 

Buongiorno. Vorrei depositare in SIAE un po' di mie elaborazioni di canti popolari. So che bisogna iscriversi (intorno ai 280 euro compreso primo anno) e pagare la tassa annuale (intorno a 150 euro), poi pagare per ogni deposito (intorno ai 15 euro a brano).

La domanda è questa: quanto "rende" poi il tutto? Non che debba fare chissà quali soldi, ma almeno rientro delle spese? Quanto è pagata ogni esecuzione? Sì, perchè avrei anche un coro che mi canterebbe questa armonizzazioni...

Grazie!

Vero in parte quello che dici: non si paga nulla per depositare i brani, tranne le spese per la raccomandata che invii che contiene lo spartito e il modello 112 con la tua firma. Per quanto riguarda le elaborazioni ti conviene chiamare la Siae e parlare con un esperto: sono molto disponibili. Le elaborazioni, mi pare, con convengano molto. Infine riguardo l'ultima domanda conosco molti che hanno deciso di non pagare più la quota annuale perché ricevono incassi inferiori. Quindi se il tuo coro o altri che conosci eseguiranno e programmeranno in pubblico con tanto di foglio della SIAE potrai sperare in qualcosa: il discorso è soggettivo.



#3 lagiudecca

lagiudecca

    Advanced Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 157 messaggi

Inviato 11 luglio 2016 - 08:47

Grazie. Eppure sul sito della SIAE, consultato solo qualche giorno fa, si legge chiaramente del pagamento per ogni singolo deposito (per le sole elaborazioni, non per le nuove composizioni, forse non sono stato chiaro). Ciao



#4 rinomusic

rinomusic

    Advanced Member

  • Members
  • StellettaStellettaStelletta
  • 319 messaggi

Inviato 11 luglio 2016 - 09:03

Grazie. Eppure sul sito della SIAE, consultato solo qualche giorno fa, si legge chiaramente del pagamento per ogni singolo deposito (per le sole elaborazioni, non per le nuove composizioni, forse non sono stato chiaro). Ciao

Hai ragione, per le elaborazioni si paga "il fastidio" alla commissione che deve esaminare il brano.






0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Advertising