Vai al contenuto


Foto

Roma-ROSSINI FOLLIA-spettacolo lirico,5-7-9ottobre


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1 risposta a questa discussione

#1 olgaiv

olgaiv

    Member

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 28 messaggi

Inviato 30 settembre 2011 - 04:17

ROSSINI "FOLLIA" Teatro Studio Keiros, Roma, Via Padova 38 a, MB p.zza Bologna Ottobre 2011: mercoledì 5 - venerdì 7 ore 21; domenica 9 ore 18 Musiche di Gioacchino Rossini Spettacolo lirico con luci,scene,costumi,azioni,maschere e pantomime sceniche con OLGA IVANOVA ROSSINI soprano MARA PALMITESSA coreografia & performer STEFANO VALMAGGI pianoforte uno spettacolo di Daniele Valmaggi & Stefano Maria Palmitessa PRENOTAZIONE SEGRETERIA TELEFONICA: tel.: 06 44 23 80 26 - PRENOTAZIONE e-mail: teatrokeiros@gmail.com tessera associativa € 3 biglietto € 15-ridotto € 10 Garage ad ore consigliati in via G.De Mattheis, 8/10 (via Catania fianco sinistro grande mercato coperto) e a via Carnia. La mappa è qui: http://www.teatrokei...TI/CONTATTI.htm

#2 olgaiv

olgaiv

    Member

  • Members
  • StellettaStelletta
  • 28 messaggi

Inviato 05 ottobre 2011 - 02:58

ROSSINI FOLLIA L’immagine canonica del musicista consegnata alla tradizione è quella di un Rossini buontempone e incapace di espressione drammatica eppure le sue “linee vocali” traboccano di coraggiosi tormenti moderni. Così in “Rossini Follia” si congiungono “arie” fra le più sorprendenti che l’autore abbia creato, per raccontare una vicenda alquanto misteriosa. Una donna (soprano) corteggiata da un uomo ambiguo (mimo) è costretta per motivi contingenti a fare la conoscenza del di lui, laido, padre. Il rapporto col giovane prima appassionato si fa sempre più complicato. Ma non ci si lasci ingannare da ciò che si vede, il finale riserva una rivelazione inaspettata. Lo strappo nella tradizionale messa in scena del “bel canto” non avrebbe potuto essere più netto. Una proposta questa di Valmaggi e Palmitessa che nasce dalla necessità di poter lavorare in un modo diverso con i materiali del teatro operistico integrato da video, immagini ed elaborazioni elettroniche. L’attore, il danzatore, il musicista, il cantante sentono che imparano l’uno dall’altro. Una comunanza che è lavoro d’ensemble, che capovolge le comuni gerarchie. Uno spettacolo che punta a un altro livello, per decollare verso il surreale, il magico.




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

Advertising